Come rendere unica la propria vacanza in Salento

Salento: la ricchezza di questa terra

Quando si parla di zone di mare in Italia, il pensiero di moli va alle tantissime spiagge disseminate per la penisola. Una delle zone che continua a registrare boom di prenotazioni anche per questa estate rimane il Salento: case vacanze Porto Cesareo, a Gallipoli, Otranto sono tra le query più digitate sul nostro caro Google. Questa terra bellissima continua ad incantare turisti provenienti da ogni dove.

Non c’è dubbio che il mare e le spiagge tropicali tipiche di questa zona sono l’attrazione principale. Ma oltre al mare, questa terra si rivela ricca di attrazioni ed attività, piena di tradizione, buona cucina e cultura.

In questo articolo andremo a vedere quali sono alcune delle attività immancabili durante la nostra vacanza in Salento che renderanno indimenticabili i nostri giorni trascorsi qui.

Cosa non possiamo farci mancare in una vacanza in Salento

Partecipare alla Notte della Taranta è qualcosa che non possiamo farci mancare. Già mentre camminiamo per le strade di paese non è insolito sentire la pizzica salentina riempire l’atomosfera con la sua ritmica coinvolgente. La Notte della Taranta è uno degli eventi più sentiti del sud della Puglia, e si svolge ogni volta in una piazza diversa. E’ il modo migliore per trascorrere una serata completamente immersi nelle note della danza popolare più travolgente che ci sia.

Come abbiamo accennato, le bontà gastronomiche sono tantissime. Dal rustico leccese (supercalorico) alla pitta di patate, passando per il polpo alla pignata (cucinato in questo recipiente in terracotta come una volta) o i tantissimi piatti a base di pesce e frutti di mare freschi di pescato. Le sagre di paese sono una delle occasioni migliori per trascorrere una serata all’insegna del buon gusto. Informiamoci anche sulle migliori masserie ed i ristorantini che rispettano la cucina tradizionale. Un percorso eno-gastronomico indimenticabile ci sta già aspettando.

Che dire della bellezza dei centri storici delle città e dei paesi. Otranto, con il suo centro cittadino fatto di stradine strette, ci propone una passeggiata tra le botteghe di souvenirs e di lavoratori artigianali. Al termine della nostra passeggiata possiamo ammirare la Chiesa dei Santi Martiri, suggestiva per le testimonianze del massacro da parte dei Turchi nei confronti dei cristiani.

Il centro di Lecce è l’emblema del barocco leccese, questo stile unico ed inconfondibile che le è valso il nome di Firenze del sud. Imperdibile è la visita alla chiesa di Santa Croce. Gli occhi saranno rapiti dalla facciata così elaborata e così piena di dettagli. Per non parlare del Duomo, un vero capolavoro costituito da due facciate, una autentica ed una “finta” per accogliere i visitatori che entrano nella piazza.

Le attività all’aperto che si possono svolgere in Salento sono diverse. Ne segnaliamo alcune a nostro avviso tra le più interessanti. Un corso di sub cambierà il nostro modo di vedere il mare, e le nostre immersioni saranno l’unica cosa che vorremo fare ogni volta che sarà possibile. Passeggiare a cavallo o in bici nella macchia mediterranea è un altro modo per tenersi in forma e godersi appieno la natura e panorami mozzafiato. Seguire un corso di Kytesurf ci permetterà di vedere il mare agitato come un’oppurtunità, e non un’impedimento al nostro divertimento.

Leave A Comment