Champions League, si avvicina la finalissima tra Liverpool e Tottenham

Si avvicina sempre di più il primo giugno, ovvero la data in cui si svolgerà la finale di Champions League tra le due squadre inglesi che sono state in grado di realizzare il percorso migliore nella massima competizione europea, ovvero Liverpool e Tottenham. Puntare su una delle due squadre su uno dei vari casino online italiani non è affatto semplice, dal momento che la squadra di Jurgen Klopp sembra essere la favorita naturale, mentre quella di Pochettino è arrivata in finale dopo un percorso quantomai burrascoso e, a tratti, davvero pazzesco.

Champions League e la questione spogliatoi

Il match pare che sia già iniziato, visto che c’è stata anche la questione spogliatoio da dirimere: in questo caso, è servito un sorteggio per assegnare i due ambienti in cui i giocatori si riuniranno pochi istanti prima della finale. Secondo quanto messo in evidenza dal direttore dello stadio Fernando Fariza, ricordiamo come si giocherà al Wanda Metropolitano di Madrid, lo spogliatoio che di solito viene utilizzato dall’Atletico e dagli uomini di Simeone finirà in mano ai Reds e non al Tottenham come si pensava in un primo momento. Una decisione che è stata presa dopo un’approfondita e lunga valutazione da parte dei funzionari che operano nello stadio. Tra i fattori che sono stati decisivi per puntare su tale scelta anche i tifosi, la polizia spagnola e l’intera città. Per questo motivo, si è deciso che i tifosi al seguito della banda di Jurgen Klopp dovessero fare il loro ingresso nello stadio dallo Stand Sud e, di conseguenza, verranno sistemati nella tribuna sud. Discorso chiaramente diverso per i fan del Tottenham, che sbarcheranno nella Tribuna Nord e da qui anche la decisione di modificare l’assegnazione degli spogliatoi, dopo che inizialmente la scelta era l’opposto.

Come arriva il Liverpool

La seconda posizione colta in campionato non ha lasciato particolari strascichi negativi nella testa di Jurgen Klopp. Il tecnico tedesco, infatti, è ben consapevole come fosse difficile tener testa ad un ruolino di marcia impressionante come quello tenuto dal Manchester City quest’anno e che comunque giocarsela fino all’ultima giornata fosse anche il miglior modo per preparare con la giusta concentrazione la finale di Champions League. I Reds accedono alla finalissima per il secondo anno di fila: l’anno scorso la debacle con il Real Madrid poteva essere messa in preventivo, ma quest’anno l’obiettivo è ovviamente quello di portarla a casa.

Il Tottenham e le voci su Allegri

Sembra quasi incredibile che a pochi giorni dalla finale di Champions League si possa parlare di mercato, eppure le voci sul toto allenatore che siederà sulla prossima panchina della Juventus arrivano fino in Inghilterra. Infatti, si profilerebbe uno scambio a dir poco incredibile tra Londra e Torino. Massimiliano Allegri non sarà più l’allenatore della compagine bianconera, ma potrebbe fare il percorso inverso rispetto a quello di Mauricio Pochettino. Nel corso degli ultimi giorni, infatti, sta circolando con sempre maggiore insistenza una voce che vedrebbe profilarsi all’orizzonte uno scambio pazzesco. Ovvero, Pochettino sulla panchina della Juventus e Allegri su quella del Tottenham.

Autore dell'articolo: Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *