La storia del gioco: dall’ antichità ai giorni nostri

L’ importanza del gioco e la sua evoluzione fino ai giochi online

Il gioco, sopratutto nel mondo occidentale e in Italia, ha da sempre avuto una valenza importante anche per quanto riguarda le tradizioni, festive e non. Tra questi possiamo trovare in primis i giochi di carte. Ripercorrendo la storia del gioco, possiamo vedere la sua importanza a partire dal Medioevo fino ad arrivare ai giorni nostri dove abbiamo tutto a portata di mano grazie agli smartphone e agli altri dispositivi digiali. Il Mercato del gioco virtuale propone diversi siti di giochi, come i siti di scommesse e casinò online. Se sei interessato a questi, puoi visitare il sito di 1bet Casinò

Il gioco nei tempi antichi

Il gioco è una parte fondamentale per la socializzazione, anche nel regno animale. Fin dall’ antichità possiamo notare la sua importanza con le prove dell’ esistenza dei giochi rudimentali, come ad esempio alcune forme di dadi e altri giochi con tavolette di argilla. Il famoso gioco dell’ oca veniva giocato anche in Egitto con una sua versione antica chiamata Meheil. Si tratta di un “tabellone” a forma di serpente arrotolato con delle caselle dove far muovere delle pedine. A Roma il gioco già nell’ antichità divenne così importante che ci fu la richiesta di creazione di appositi locali, chiamate tabernae lusoriae, per intenderci le sale antenate dei casinò, dove il popolo si riuniva a mangiare, bere e giocare.

La diffusione delle sale da gioco a partire dal Medioevo

Nonostante non fosse uno dei periodi migliori visto le varie censure, anche nel Medioevo si diffuse molto il gioco. Proprio in questo periodo vennero create le baratterie, dei luoghi al chiuso o all’aperto, dove i cittadini potevano giocare in totale legalità. Tra i giochi più importanti c’erano i dadi, le scommesse e i giochi di carte. Il gioco, vista la sua importanza, era tassato come ai tempi moderni, dalle autorità cittadine al fine di far diventare le baratterie luoghi frequentati e sicuri.

I primi veri casinò: dall Italia all America

Per quanto riguarda la diffusione del casinò moderno come lo immaginiamo, Venezia detiene il primato della sala più antica, oggi sede del celebre casinò di Ca’ Vendramin Calergi. Il primo casinò aperto fu il Ridotto di San Moisè nel XVII secolo. Dopo l’ apertura nel 1683, si diffusero altre sale prima in città e poi in tutta Europa. Il casinò arrivò dopo in America, a partire dal XX secolo. In particolare a Las Vegas, la città del divertimento e del gioco per eccellenza ora conosciuta in tutto il mondo.

L’ avvento dell’era digitale e i giochi online

Grazie alla rivoluzione digitale è avvenuto il vero cambiamento, sopratutto negli ultimi cinquant’anni. La diffusione degli smartphone e degli altri dispositivi mobili, ha dato la possibilità di avere il gioco a portata di mano ovunque ci si trovi, e i casinò sono sbarcati nel mercato online, con app, piattaforme online e altri siti specializzati. La nuova realtà virtuale ha quindi preso il soppravento. Chissà cosa aspettarci per i prossimi decenni!

Leave A Comment