Scommesse sportive, le strategie migliori per puntare sul tennis

Non c’è dubbio che il tennis rappresenti uno degli sport più amati e seguiti in Italia: lo dimostra anche il fatto che, ultimamente, sia in aumento il numero di chi decide di scommettere su questo sport. Nonostante tutti i giochi presenti nei casino online legali italiani, le scommesse sul tennis stanno raccogliendo un grande successo, in modo particolare quelle live. Soprattutto dopo le ultime ottime prestazioni degli italiani, su tutte quella di Fabio Fognini a Montecarlo, pare che la tendenza sia quella di ridare il giusto spazio a questo sport che era un po’ finito nel dimenticatoio, anche nel settore del betting online.

Scommesse sportive sul tennis, occhio alla superficie di gioco

Spesso e volentieri, un gran numero di utenti finisce per scommettere su qualche tennista. Puntare sul tennis, però, non è così scontato e semplice, dal momento che esistono numerosi aspetti che devono essere valutati per potersi lanciare in scommesse ben precise. Tra i fattori che inevitabilmente bisogna prendere in considerazione troviamo la superficie di gioco, che è in grado di condizionare notevolmente la strategia di uno scommettitore. In quelli con una superficie lenta è più difficile mantenere il servizio di circa il 10%. Ed è un dato che può influire notevolmente sulla tipologia di scommessa da fare. Al giorno d’oggi, è importante sapere che il campo con la superficie più rapida corrisponde al Queens e ciò porta, spesso e volentieri, chi è in battuta a conservare tale vantaggio.

Studiare il tennista

Un altro fattore che può notevolmente incidere è quello relativo alla conoscenza del tennista. Ciascun atleta, infatti, ha uno stile di gioco che predilige mettere in atto su un determinato tipo di superficie. Per fare un esempio, ci sono dei tennisti che sono particolarmente forti sulla terra rossa e, altri, invece, che riescono ad esprimere molto meglio tutto il proprio talento su campi in erba. Quindi, c’è anche da considerare il torneo a cui sta partecipando il tennista, le statistiche e i precedenti. Ad esempio Nadal è molto più forte in tutti quei tornei che si disputano sulla terra battuta in confronto a Federer, anche perché lo svizzero ha uno stile di gioco molto più adatto ai tornei che si disputano sul cemento e sull’erba. Stanchezza e momento di forma sono altri due aspetti da tenere in considerazione, dato che incidono notevolmente sulla singola partita. In alcuni periodi dell’anno, infatti, può capitare che un tennista sia notevolmente più stanco e, di conseguenza, più propenso a perdere certi match.

L’importanza e la particolarità dell’ultimo set

Nel tennis, può capitare piuttosto di frequente di vedere un giocatore andare sul 40-0 e poi farsi rimontare sul 40-40, fino a perdere il set. Ebbene, in tutti questi casi, l’esperienza porta a pensare che il tennista che è riuscito a completare la rimonta possa vantare un notevole vantaggio dal punto di vista psicologico in confronto a quello che non è stato capace di chiudere il set. Puntare sull’aspetto psicologico è un trend che ricorre piuttosto di frequente soprattutto nel corso dei vari eventi live: in questi casi, si può riuscire ad azzeccare una scommessa intuendo il trend psicologico in atto in uno specifico momento di una partita.

Autore dell'articolo: Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *