Decidiamo Insieme

La conoscenza è la speranza di ogni essere umano

La migliore guida a tutte le tipologie di carte di credito

carte-di-credito
Per carta di credito si intende uno strumento di pagamento elettronico composto da una tessera in plastica, la quale è di proprietà dell’istituto finanziario o bancario, che viene rilasciata al cliente a seconda della sua affidabilità.
Ogni carta di credito è strettamente collegata al cliente in quanto è caratterizzata da un chip che riconosce i dati dello stesso.
Fondamentalmente negli ultimi anni le carte di credito vengono sempre più utilizzate poiché sono metodi di pagamento rapidi e veloci, che garantiscono un maggiore tasso di sicurezza e migliorano la praticità diminuendo l’uso del contante.

La storia di questo straordinario oggetto, che ha rivoluzionato le nostre vite nelle transazioni economiche, comincia nel 1950 dalla mente geniale di Frank McNamara, che dopo uno spiacevole inconveniente in un ristorante pensò come eliminare il problema del contante.

Al giorno d’oggi esistono una moltitudine di carte di credito, ma sostanzialmente sono poche le unità di carte che sono riconosciute internazionalmente: American Express, Diners, Visa, Mastercard, JCB, Discover Card e China Unionpay. Ovviamenete quando si parla di carte di credito vi è da fare una importante distinzione con quelle prepagate. Quest’ultime infatti sono una tipologia di carte nelle quali il credito non viene addebitato al conto corrente, ma bensì al denaro a disposizione nella carta stessa. I circuiti utilizzati sono generalmente Visa e Mastercard.

Dopo questa breve parentesi sulle carte prepagate andiamo ad affrontare le vere e proprie tipologie di carte di credito. La prima tipologia, che è anche quella più utilizzata, è la carte di credito a saldo che si ottiene, una volta aperto un conto corrente, come servizio aggiuntivo. Questo tipo di carta di credito permette di pagare in un’unica soluzione tutti gli acquisti fatti nell’arco di tempo relativo ad un mese; cioè, tutto ciò che è stato speso nell’arco di tempo relativo ad un dato mese, verrà direttamente addebitato nel conto corrente bancario in un giorno di quel dato mese. Il giorno mensile per l’addebito delle spese viene deciso alla stipula del contratto.Un’altra tipologia di carta di credito, che negli ultimi anni ha riscosso un importante successo, è la carta di credito rateale o rotativa. Il suo uso consiste nel rateizzare tutti gli acquisti fatti dal cliente nell’arco, ad esempio, di un mese. Naturalmente il pagamento rateale costringe il cliente a sostenere spese aggiuntive strettamente collegate, che predono il nome di interessi nel finanziamento. Ovviamente il finanziamento deve mantenersi entro una certa soglia, chiamata fido.
Nel caso invece si superi l’importo del fido, il cliente sarà costretto a pagare una commissione dello scoperto. Sempre in modo rateale avverrà il rimborso debitorio con una rata minima.

Un’altra carta di credito è la “co-branded” che viene emessa dalla banca per mezzo di una azienda terza e che permette la conoscenza e la distribuzione della carte alla propria clientela. Funziona esattamente come carta di credito bancaria.

Infine abbiamo una quarta tipologia di carta di credito: la fidelity card.
Viene utilizzata, da parte di determinate aziende, per promuovere i propri prodotti e il proprio marchio. Vengono smistate alla clientela al fine di fargli ottenere vantaggi come sconti o promozioni sulla merce in vendita.
Ovviamente queste carte di credito fanno parte di circuiti e società finanziarie importanti che permettono il loro rilascio ai clienti.

Tra i più importanti circuiti a livello internazionale possiamo evidenziare American Express. Non è altro che una società finanziaria che opera sia nel settore delle carte di credito sia nel settore assicurativo e dei viaggi. Ovviamente la sede è nella culla finanziaria degli Stati Uniti, a Mahnattan, ed è una delle più antiche società finanziare.
Nacque nel 1850 come una società di trasporto e alcuni decenni dopo entrò direttamnete in conflitto con il servio postale statunitense.

Prima vedere la prima carta di credito battuta da American Express bisogna attendere il 1958; nel 1959 entra in attività la prima carta di credito plastificata come conosciamo oggi. Nel 2018 American Express offre una quantità incredibile di carte di credito che soddisfano qualsiasi cliente passando dalla carta Oro American Express con tanti sconti in viaggi e un azzeramento delle spese della carta se si spendono almeno 12000 euro annui, opppure carta Verde American Express che permette di avere una quota di 0 euro per il primo anno e dal secondo solo 6,5 euro al mese.

Un circuito che insieme a Visa è il più utilizzato al mondo è Mastercard.
Il suo successo è senza dubbio merito della sua straordinaria organizzazione societaria caratterizzata da più di 25000 istituiti finanziari che commercializzano le loro carte. Al pari di American Express, anche Mastercard è una società americana sviluppatesi alla fine degli anni ’60 e che oggi fa rifermento fondamentalmente alla Bank of America anche se l’origine è attribuita alla United California Bank.

Se però Mastercard è uno dei colossi mondiali nel mercato delle carte di credito si piazza solo al secondo posto con il 33,5% del valore totale delle transazioni, questo perchè, in questa speciale classifica, c’è al primo posto Visa. Visa è il primatista mondiale in questo settore con 21000 istituzioni finanziarie e con ben il 50,1% di valore delle transazioni totali. Naturalmente lo sviluppo dell’e-commerce ha dato una grossa mano a queste società finanziarie che hanno incentivato sempre di più l’utilizzo di carte di credito a prezzi sostanzilmente stracciati.

Tra gli usi più disparati della carta di credito vi è quello di strumento di prelievo presso gli sportelli automatici utilizzando un pin collegato alla stessa carta.
Viene utilizzato al posto della firma un PIN per effettuare i pagamenti presso gli esercizi commerciali, di quattro o cinque cifre, che mantiene
in segretezza l’identità del titolare della carta di credito.

Al fine di evitare accessi indesiderati di altre persone, il pin serve per preservare la propria identità e solitamente è un codice di cui ne è a conoscenza solo il diretto proprietario.
Le carte di credito hanno rivoluzionato il mondo delle transazioni economiche e ciò ha reso molto più rapido e veloce lo spostamento
di denaro da un operatore economico all’altro.
Nei prossimi anni assiteremo sicuramente ad un aumento esponenziale dell’uso dei queste carte che faranno sparire definitivamente il vecchio contante ancora molto utilizzato in Italia.

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.